• +228 872 4444
Ti trovi qui:La Pratica Yoga»Utthita Trikonasana

Utthita Trikonasana

Written by Giancarlo Pitozzi

 

f01Una delle traduzioni più conosciuta dello Yoga è "Unione".

Uno degli aspetti più elevati parla della possibilità di Unione con l'Individuo e il Supremo.

Prima di arrivare a questo bisognerebbe rendersi conto della disarmonia che abita l'uomo.

Premesso questo, l'Asana nello Yoga lavora sull'Individuo nel tentativo di armonizzare tutte le parti unendo Corpo, Sentimento, Intelletto.

Senza questa condizione di equilibrio è impensabile parlare di Unione.

Il corpo ha una sua fisiologia che va sempre rispettata, per questo esiste una tecnica atta ad indirizzare e sviluppare l'Asana correttamente.

Attraverso la tecnica non solo mettiamo il corpo al riparo da danni, ma possiamo dirigere la mente e l'osservazione.

Sviluppiamo quindi UTTHITA TRIKONASANA, come esempio, per vedere in essa questo concetto.

UTTHITA TRIKONASANA tradotto significa :

Utthita > Estendere      Tri > Tre        Kona > Angolo Triangolo

Da Tadasana si aprono le gambe, una buona apertura (dipende dall'altezza del praticante), tenendo il pube rivolto verso l'ombelico (foto 1).

f02

 

 

Svolgendo l'azione sul lato destro, il braccio destro estende in alto, la scapola destra è tenuta in basso, il piede e la coscia destra in rotazione di 90° (foto 2).

 

f03Mentre il tronco e il braccio destro estendono in avanti, il bacino viene spostato indietro verso sinistra e la gamba destra mantiene la sua rotazione verso l'esterno, con il piede destro ben ancorato a terra. La rotazione del quadricipite destro può così mobilitare l'anca destra al fine di favorire un giusto innesto della testa del femore destra nel cotile. Anca destra perfettamente stabile (foto 3).

Già qui si può osservare come la mente viene catturata nell' azione, risultando come un primo tentativo di avvicinare la mente (l'intelletto) al corpo fisico.

 

f04

 

 

Con la gamba destra, che spingendo indietro tenta di penetrare il tronco, la gamba sinistra solleva in alto e spinta indietro porta l'appoggio sull'arco esterno del piede sinistro (foto con particolare), in modo da allontanare il più possibile la cresta iliaca sinistra dal pube.

Favorendo la rotazione dall'interno all'esterno dell'anca sinistra. Anche sinistra stabilmente posizionata (foto 4).

 

A questo punto la mano destra andrà alla caviglia o a terra (questo dipende dalla flessibilità del praticante) ed il braccio sinistro si alzerà teso verticalmente col tricipite ruotato all'esterno mantenuto leggero dalla scapola che a sua volta ruota stretta attorno alla colonna vertebrale (foto 5A).

Il pube mantenuto ruotato verso l'ombelico impedirà la chiusura delle creste iliache mantenendo cosi un tronco leggero ed in estensione (foto 5B).

f05a

f05b

f06-particolare-a

f06-particolare-b

 

Mantenere un respiro fluido, calmo e regolare aiuta a mantenere un rapporto di equilibrio fra Mente, Corpo e Sentimento.

Come si diceva all'inizio, seguendo la tecnica diamo modo alla mente di dare dei comandi precisi (mente attiva e corpo passivo) poi il corpo esegue e la mente osserva (corpo attivo e mente passiva).

Da qui si può osservare l'azione del sentimento.

Se la mente e il corpo prevalgono l'uno sull'altro non vi è equilibrio ed il sentimento apparirà sotto forma negativa disturbando l'azione, nascono dolori, fastidi e irrequietudine, la mente diventa instabile ed il corpo insofferente.

Se invece mente e corpo sono in armonia il sentimento entra come calore e forza attiva sostenendo e rafforzando l'azione.

A questo punto si è in Asana, Armonia, dialogo e Unione fra le parti.

f07

 

Da Utthita Trikonasana (vedi foto 5) il braccio sinistro in alto scende estendendosi parallelo al fianco, assieme al lavoro delle gambe che spingono nella stessa direzione, il braccio destro si solleva in linea al suo fianco in direzione dell'orecchio.

Qui si può osservare una perfetta estensione della colonna vertebrale (foto 6).

 

Attraverso una pratica Satvica (pura) la personalità è messa da parte e affiora l'Essenza.

 

 

 

 

Last modified on %AM, %13 %437 %2015 %09:%Nov

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Prossimi Eventi

Sabato 25 Novembre 2017
Asana e Medicina Biologica Emozionale con Cesare Moretti e Fulvio Nanni
Cesare: +39 347 7680055 | Fulvio: +39 348 7968605
Sabato 20 Gennaio 2018
Stage con il M°Renato Turla a Palazzolo
M° Renato Turla 030731221; +393484996470
Sabato 24 Febbraio 2018
Stage con il M°Renato Turla a Rivoltella del Garda (BS)
+39 334 581 5787
Sabato 17 Marzo 2018
Stage con il M°Renato Turla a Rivoltella del Garda (BS)
+39 334 581 5787
Sabato 14 Aprile 2018
Stage a Calino (BS) con il Maestro Renato Turla
Renato Turla: 030 731221
Lunedì 25 Giugno 2018
Stage residenziale a Cipro 2018 con il Maestro Renato Turla
Renato Turla: 030 731221 | +39 348 499 6470

Conversione Diplomi

conversioneBox

Ultimi Articoli

Prossimi Eventi

Sabato 25 Novembre 2017
Asana e Medicina Biologica Emozionale con Cesare Moretti e Fulvio Nanni
Cesare: +39 347 7680055 | Fulvio: +39 348 7968605
Sabato 20 Gennaio 2018
Stage con il M°Renato Turla a Palazzolo
M° Renato Turla 030731221; +393484996470
Sabato 24 Febbraio 2018
Stage con il M°Renato Turla a Rivoltella del Garda (BS)
+39 334 581 5787
Sabato 17 Marzo 2018
Stage con il M°Renato Turla a Rivoltella del Garda (BS)
+39 334 581 5787
Sabato 14 Aprile 2018
Stage a Calino (BS) con il Maestro Renato Turla
Renato Turla: 030 731221
Lunedì 25 Giugno 2018
Stage residenziale a Cipro 2018 con il Maestro Renato Turla
Renato Turla: 030 731221 | +39 348 499 6470
Newsletters
Ricevi nella tua mail tutti gli aggiornamenti dell'associazione Jyotim

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.